09222019Dom
Last updateSab, 21 Set 2019 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il caso. Infortuni sul lavoro in crescita nel calzaturiero. Barbaresi: stragi silenziose

infortuni lavoro

Ma si impennano gli infortuni in particolare nel settore calzature e abbigliamento (+16,4%) probabilmente perché la crisi pota ad assumere personale meno esperto e meno pagato.

FERMO – La provincia di Ancona riporta le marche dal lato negativo della colonna: crescono gli infortuni sul lavoro. il +5,5% dorico fa volare nei primi sette mesi del 2019 gli infortuni a 11.204, 174 in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (+1,6%).

16 gli infortuni mortali da inizio anno: vittime due donne e 14 uomini. Emerge dai dati diffusi dall'Inail ed elaborati dalla Cgil Marche a fronte di una statistica nazionale in leggero calo. Nelle Marche crescono in particolare gli infortuni durante il lavoro (+2,3%) e diminuiscono quelli in itinere (-2,8%). L'aumento più significativo (+5,5%) in provincia di Ancona, seguita da Pesaro Urbino (+1,9%). In calo gli infortuni denunciati nei territori di Ascoli Piceno (-3,2%), Fermo (-2,1%), Macerata (-1,1%).

Ma si impennano gli infortuni in particolare nel settore calzature e abbigliamento (+16,4%) probabilmente perché la crisi pota ad assumere personale meno esperto e meno pagato; diminuzione nella meccanica (-6,9%). Particolarmente colpiti i giovani: per gli under 19 +6,9% e tra 20-29 anni (+3,7%). Anche per i lavoratori extracomunitari aumenti rilevanti (+9,5%). Continua a essere elevato anche il numero delle malattie professionali: nei primi sette mesi dell'anno ne sono state denunciate 3.877 (+0,1%).

“Ogni giorno una strage silenziosa” commenta Daniela Barbaresi, segretaria generale della Cgil Marche. “Si parla troppo poco e soprattutto si fa troppo poco per evitarli. È necessario incrementare gli organici dedicati ai controlli e alla vigilanza, cosi come alla repressione dei fenomeni di irregolarità. E, soprattutto, servono investimenti importanti nella prevenzione. Auspichiamo un intervento del nuovo Governo, peraltro già previsto nel programma, che affronti concretamente la questione”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.