06202019Gio
Last updateGio, 20 Giu 2019 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Allarme siccità. fiumi e laghi senza acqua. L'estate marchigiana è a rischio

fiumesecco

Il rischio è che l’estate non sia coperta. “L'invaso di Cingoli è sotto di 12 milioni di metri cubi d'acqua rispetto alla quantità media di riserva idrica rilevata in questo periodo; la situazione è preoccupante".

FERMO – Rischio siccità. Si allarga, verso il Centro Italia, l'allarme per le disponibilità idriche nei mesi a venire: se al Nord restano sotto media stagionale i livelli dei principali fiumi e dei grandi laghi lombardi (Maggiore: 28,5%, Como: 8,2%, Iseo: 15,0% della capacità di riempimento), i corsi d'acqua nelle Marche hanno portate minime e gli invasi sono pesantemente sotto media.

Il rischio è che l’estate non sia coperta. “L'invaso di Cingoli è sotto di 12 milioni di metri cubi d'acqua rispetto alla quantità media di riserva idrica rilevata in questo periodo; la situazione è preoccupante. Se - afferma Claudio Netti, presidente del Consorzio di bonifica delle Marche - non arriveranno presto le precipitazioni, la carenza d'acqua avrà conseguenze pesanti sull'agricoltura, ma anche la capacità di approvvigionamento degli acquedotti sarà minacciata con rischio per le riserve idropotabili. Se a questo si aggiunge che anche in campagna il livello dei pozzi si sta abbassando, il quadro non è davvero roseo".

La speranza è in una ripresa delle piogge, ma non delle bombe d’acqua. “L'anomalo andamento climatico ha già costretto ad aprire alcuni impianti per irrigare i campi e non creare danni alle colture. È necessaria una seria programmazione, che scongiuri future carenze- conclude Francesco Vincenzi, presidente dell'Associazione nazionale dei consorzi per la gestione e la tutela del territorio e delle acque irrigue (Anbi)-. Nelle Marche, l'introduzione dei contatori idrici ha ottimizzato l'uso della risorsa idrica per irrigazione, ma non basta: bisogna aumentare la resilienza dei territori, dotandoli delle necessarie infrastrutture; l'apertura dei cantieri del Piano nazionale invasi ed il finanziamento di una nuova tranche di lavori sono una prima, indispensabile e concreta risposta".

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.