08172019Sab
Last updateSab, 17 Ago 2019 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Papa Francesco il 25 marzo incontrerà i fedeli nella Basilica di Loreto

Papa Francesco1

Consegnato un vademecum anti pedofilia ai preti: la collaborazione con la giustizia civile, le sanzioni per sacerdoti abusatori e quelle per i vescovi insabbiatori sono tra i temi più decisivi.

LORETO – Le Marche si preparano ad accogliere Papa Francesco. “Il Papa sarà tra noi lunedì 25 marzo 2019, nella solennità dell’Annunciazione”. L’annuncio è stato fatto da monsignor Fabio Dal Cin prima della recita del rosario nella Basilica di Loreto. “Verrà pellegrino nella Santa Casa”, ha aggiunto ricordando che verrà per confermare i fratelli nella fede.

Una tappa importante per Bergoglio che ha appena chiuso il vertice sugli abusi sessuali sui minori iniziato giovedì al quale ha convocato i presidenti delle conferenze episcopali di tutto il mondo. All'incontro hanno preso parte 190 persone, tra i 114 vescovi a capo di un episcopato nazionale, i rappresentanti di superiori e superiore degli ordini religiosi, rappresentanti di Curia. Il primo giorno la discussione ha ruotato attorno alla parola-chiava della "responsabilità", il secondo giorno attorno a quella della "accountability" (in inglese, l'assunzione della responsabilità e la conseguenza di doverne rendere conto), e, infine, ieri, alla "trasparenza". In sessione plenaria sono intervenute nove persone, tre le quali tre donne - Linda Ghisoni, sottosegretario del dicastero vaticano per i Laici, la Vita e la Famiglia - la suora nigeriana Veronica Openibo e la giornalista messicana Valentina Alakraki. I partecipanti si sono poi divisi, ogni pomeriggio, in gruppi di lavoro linguistici per discutere dei temi emersi. In avvio di vertice, in particolare, il Papa ha distribuito un vademecum di "best practices" in 21 punti, tratti da linee-guida e documenti già in vigore nelle Chiese di diversi paesi, che ha costituito la base della discussione al fine di arrivare, in futuro, ad alcune proposte concrete.

La collaborazione con la giustizia civile, le sanzioni per sacerdoti abusatori e quelle per i vescovi insabbiatori sono tra i temi più decisivi. Il vertice è iniziato con la testimonianza video di cinque vittime di abusi sessuali e la tre-giorni di discussioni si è conclusa con una liturgia penitenziale presieduta dal Papa ieri sera nella sala Regia del Palazzo apostolico, un "mea culpa" al quale un sopravvissuto agli abusi ha contribuito con la sua testimonianza.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.