09202018Gio
Last updateGio, 20 Set 2018 12pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Gestione della ricostruzione, Cangini affonda il Governo Conte: il leghista Patassini ha bloccato tutti gli emendamenti

andreacangini

Quattro su tutti: la questione delle difformità edilizie, la proroga del personale aggiuntivo nei Comuni del cratere, la mancanza di sostegni economici alle imprese colpite, la pochezza degli stanziamenti complessivi.

FERMO – Non è solo il senatore Francesco Verducci a criticare l’azione del Governo Conte in merito al terremoto, ora l’attacco arriva direttamente dagli ex alleati di Forza Italia. Dopo la delusione per l’emendamento che avrebbe dovuto prorogare di due anni gli ammortizzatori per i dipendenti Whirlpool, ridotti invece a sei, ecco che un altro senatore, Andrea Cangini, affonda: “Nessun cambiamento, aspettative tradite. La maggioranza si era impegnata a recepire nel passaggio alla Camera del decreto terremoto gli emendamenti trascurati al Senato. Non è accaduto. Il relatore di maggioranza, il leghista Tullio Patassini (che vorrebbe diventare commissario al posto delle De Micheli, ndr), ha tirato dritto come nulla fosse”. Questo comporta il blocco delle migliorie necessarie e lo stallo: “Restano così insoluti molti, troppi problemi. Quattro su tutti: la questione delle difformità edilizie, la proroga del personale aggiuntivo nei Comuni del cratere, la mancanza di sostegni economici alle imprese colpite, la pochezza degli stanziamenti complessivi. Dal ‘governo del cambiamento’ ci aspettavamo volontà politica e disponibilità finanziaria in esubero rispetto ai governi del Pd. Ci siamo illusi: nessun cambiamento, siamo in piena continuità e a pagare il prezzo di tanta ignavia continuano ad essere le popolazioni colpite”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.