04212018Sab
Last updateSab, 21 Apr 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Blitz alle casette del capo della protezione civile Borrelli: "I cantieri Sae non devono mai fermarsi"

ceriscioli casini sciapichetti

La Regione Marche, intanto, ha fatto scattare le penali per diverse aree Sae ed è pronta a chiedere i danni per il mancato rispetto die tempi di consegna. Continua il monitoraggio sulle casette consegnate.

FERMO – Non è ora tutto quello che luccica. Lo sa bene chi guarda dal mare le sue montagne, lo sa bene chi è entrato dopo una lunga attesa nella casetta di legno, lo sa bene chi pur di non lasciare la sua terra ancora dorme in camper. e lo sa bene anche il capo della Protezione civile nazionale Angelo Borrelli che durante la visita di ieri alle aree delle Soluzioni abitative d'emergenza (Sae) nel maceratese non ha nascosto i problemi. Ed è anche questo un passo avanti di fronte al continuo ripete ‘abbiamo soldi, abbiamo tutto, abbiamo’.

“Ho deciso di venire in un giorno di festa - ha spiegato Borrelli - per assicurarmi che si lavorasse senza sosta e purtroppo ci sono aree in cui non ho trovato maestranze al lavoro. L'obiettivo del sopralluogo è di fare in modo che le aree Sae siano consegnate quanto prima ai cittadini, che già tanto hanno patito in questi mesi. Tutti gli attori in campo devono lavorare insieme per superare gli ostacoli che ci separano da questo risultato”.

Insomma, inutile promettere i lavori no stop se poi nessuno controlla, nonostante le segnalazioni dei sindaci, come quello di Sarnano Franco Ceregioli: “Si perde tempo, a volte anche parecchio, nei passaggi tra una fase e l'altra: da una prima urbanizzazione al montaggio delle casette, alla fase di seconda urbanizzazione. Le Sae dovevano già essere tutte pronte; con un po’ più di attenzione ci si poteva riuscire”. La Regione Marche, intanto, ha fatto scattare le penali per diverse aree Sae ed è pronta a chiedere i danni per il mancato rispetto die tempi di consegna. Continua il monitoraggio sulle casette consegnate anche in altre zone, come quelle di Arquata dove c’erano stati problemi alle tubature. 

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.