07172019Mer
Last updateMer, 17 Lug 2019 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Congresso Pd Marche, Gostoli ha già vinto. Petrini non presenta candidati a Pesaro: obiettivo Fermo e Ancona

gostoliceripetri

Se è già certa l’elezione di Gostoli a segretario, resta da capire se almeno sui contenuti ci sarà dibattito e alla fine condivisione.

FERMO – Completate le liste per i candidati all’assemblea regionale del Pd.  Una cosa è chiara: il congresso è finito ancora prima di iniziare per quanto riguarda il vincitore. Giovanni Gostoli sarà il segretario, considerando che Paolo Petrini, il contendente, non è riuscito a completare gli elenchi e infatti non si presenterà a Pesaro, ovvero nel territorio politicamente più pesante. Ma non solo, guardando l’elenco del gruppo di Petrini tra Ascoli e Fermo, sono solo un paio di nomi piceni, il resto sono i fedeli di Fermo. Insomma, il congresso dell’ex onorevole si gioca in casa, dove vuole prendere il controllo del partito, e ad Ancona, dove supportato dalla sindaca Mancinelli proverà a dire: il capoluogo è mio. E quindi anche un pezzo importante del futuro Pd Marche.

Se è già certa l’elezione di Gostoli a segretario, resta da capire se almeno sui contenuti, dopo le primarie, ci sarà dibattito e alla fine condivisione. Anche se guardando ai primi dibattiti, diventa difficile immaginare un futuro comune e non di minoranza per chi perderà, visto che Petrini ha deciso di criticare con forza l’amministrazione Ceriscioli. che ha bisogno di stimoli, senza dubbio. È da capire se questo è il canale giusto. I tesserati, e non solo, potranno dirlo domenica andando a votare per le primarie. Quel giorno la scelta sarà molto semplice: una X su Petrini o su Gostoli, tranne che a Pesaro dove sarà un referendum per l’attuale segretario provinciale. Poi, in base ai voti presi, essendo un listino, entreranno tot persone per lista in assemblea regionale.

Guardando ai nomi, tolti i big Ricci-Amati per Gostoli e Mancinelli-Mastrovincenzo per Petrini, a livello locale spiccano nella lista dell’ex deputato tutti i vertici della sua Porto Sant’Elpidio. Dalla Pasquali a Piermartiri passando per Acconcia, poi il monturanese braccio destro di Giacinti Giacomozzi e il consigliere di Fermo Malvatani, oltre a Sara Franca che ha incassato il numero 1 in lista. Un po’ di Porto San Giorgio, spicca Catia Ciabattoni, e l’esclusione eccellente all’ultimo istante della Romagnoli, perché incompatibile facendo parte della commissione di garanzia. Nelle file di Gostoli, invece, al numero 1 c’è Cristina Capriotti, poi nei posti certi Di Virgilio, il sindaco Augusto Curti, Gioia Corvaro e Luigi Merli. Dovrebbe entrare, secondo i calcoli dell’attuale maggioranza, anche Peppe Pochini di Amandola. Mentre servirà un exploit incredibile per vedere Paolo Concetti e Patrizia Rossini tra i seggi dell’assemblea regionale. Sono 18 i posti a disposizione, l’assenza di figure di peso ascolane nella lista di Petrini lo penalizza, ma in fin dei conti il vero nodo è Fermo: vincere e fa cadere così la segreteria Alessandrini che ha scelto una strada diversa, appoggiando il pesarese Gostoli.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.