04252019Gio
Last updateGio, 25 Apr 2019 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Micam2019

A volte ritornano. Fagiani, da Monte Urano al Micam: 'Ci servono nuovi mercati che non pensano solo al prezzo'

fagiani5

Duecento paia al giorno la produzione per l’azienda nata nel 1976: "Lavoriamo solo con l’estero, il nostro è un prodotto medio fine che ha una qualità inimitabile: la scarpa è realizzata interamente dentro la nostra azienda”.

di Raffaele Vitali

MILANO – A volte ritornano. “L’ultima volta?”. Si gira e chiede allo zio Delio, la memoria storica dell’azienda Fagiani. “Sono passati più di 15 anni, questo era il momento giusto per tornare al Micam”. Non ha dubbi mentre parla Devis Fagiani, la seconda generazione che lavora al fianco della prima nell’azienda di Monte Urano. Tredici dipendenti più quattro componenti di famiglia, con madre e zia che lavorano in un tomaificio, base di partenza per le collezioni.

“Siamo tornati per un motivo molto semplice: dobbiamo allargare i nostri orizzonti, farci conoscere fuori dal mercato che da sempre è il nostro punto di riferimento, ovvero il Belgio. Ci servono nuovi sbocchi, se restiamo dentro Monte Urano chi ci trova?”. Intanto al Micam l’ha subito trovato il sindaco Moira Canigola con la consigliere Barbara Sabbatini: “Importante stare vicino alle nostre aziende, cercando di fare il possibile per agevolarle”

Duecento paia al giorno la produzione per l’azienda nata nel 1976: "Lavoriamo solo con l’estero, il nostro è un prodotto medio fine che ha una qualità inimitabile: la scarpa è realizzata interamente dentro la nostra azienda”. E il cliente apprezza: “Ma questo non basta più. lo abbiamo sperimentato con l’America, dove lavoravamo molto. A un certo punto anche lì il prezzo ha cominciato a fare la differenza e l’artigiano sul costo non può essere competitivo”.

Poco web, “ma stiamo cercando di recuperare il gap”, ma idee chiare nella produzione, anche grazie all’ala femminile della famiglia che ha lanciato una linea di borse molto originali che il calzaturificio realizza per poi metterle in vendita esclusivamente online.

“È nata così la linea ‘Simple Be Bags’ riassunta in una semplice B che punta sull’alta qualità dei materiali e una produzione che rispetta il lavoratore” conclude Denis Fagiani che dal Micam vuole riportarsi nuovi ordini e clienti: “Sapendo di poter contare sul nostro importatore belga, ormai un vero partner, cerchiamo canali nuovi, senza correre, perché ogni scelta comporterà importanti investimenti e l’artigiano deve valutare ogni aspetto. Ma intanto siamo qui e ci saremo anche in futuro, il Micam è fondamentale per i contatti che offre”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.