11242017Ven
Last updateVen, 24 Nov 2017 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Dalle macerie alla ricostruzione di strade e case: "Superare il sisma con le imprese locali". Decalogo di Confindustria per il Governo

bucciarelli

A fronte ti tutto questo, Confindustria Marche chiede di focalizzare l’azione su tre tematiche principali. In primis le macerie. “La rimozione e la capacità di gestione delle macerie rappresenta la precondizione essenziale per l'avvio concreto su vasta scala della ricostruzione dei centri urbani colpiti”.

FERMO – “Risposte veloci per i territori colpiti e le imprese che vi operano”. Nasce con questo intento il manifesto per la ricostruzione pensato da Confindustria Marche dopo un lungo confronto con la Regione. Linee programmatiche utili e di indirizzo per la politica nazionale, alle prese con la manovra di bilancio.

“Il rischio che si corre è quello di vedere irrimediabilmente compromessa la ripartenza e la rinascita di interi territori” sottolinea Bruno Bucciarelli partendo dal fatto che dal 2008 in poi le Marche presentano dati inferiori a quelli italiani. “C'è quindi un problema di rilancio dell'intero sistema produttivo regionale, con una strategia di attacco più forte e tempestiva per le aree colpite dal sisma”.

Le Marche del futuro partono dai problemi più evidenti del dopo sisma e dalle esigenze degli imprenditori: “Più poteri agli enti locali dei territori colpiti, che sanno dare risposte efficienti; modifiche alla normativa primaria di riferimento per rimuovere alcuni ostacoli e ridurre i tempi della ricostruzione, ad esempio a partire dalla introduzione della "preistruttoria" nella procedura per la concessione dei contributi; visione strategica e lungimirante della gestione delle macerie svolta "in prossimità" nelle aree più colpite; valorizzazione del sistema delle imprese del territorio come volano per la ripresa e per una migliore e più rapida ricostruzione dell'intero patrimonio immobiliare; snellimento delle procedure, riduzione drastica dei tempi di risposta, semplificazione e sburocratizzazione per aumentare gli effetti sull'economia reale e sulle popolazioni”.

A fronte ti tutto questo, Confindustria Marche chiede di focalizzare l’azione su tre tematiche principali. In primis le macerie. “La rimozione e la capacità di gestione delle macerie rappresenta la precondizione essenziale per l'avvio concreto su vasta scala della ricostruzione dei centri urbani colpiti”. A oggi sono state affidate principalmente ai militari, che evitano lunghe procedure come appalti e conseguenti ricorsi, ma gli industriali chiedono “un’accelerazione e un coinvolgimento delle imprese private nella gestione delle macerie con l’individuazione di siti di deposito più vicini ai territori colpiti dal sisma”. il secondo step è quello dell’apertura dei cantieri di ricostruzione relative agli immobili: “Servono procedure più celeri per la predisposizione dei progetti e la presentazione delle pratiche edilizie. E anche qui è necessario il massimo coinvolgimento delle imprese di costruzione del territorio per le gare Anas, per la realizzazione dei programmi di opere pubbliche e per la ricostruzione privata”. Tutto questo poi va fatto rispettando il prezzario regionale, evitando pericolose politiche al ribasso. “Le gare vanno affidate al Suam e alle stazioni uniche appaltanti e nona Invitalia, che deve restare come organo controllore”.

Terza priorità è quella che deve evitare la desertificazione economica. “Servono misure straordinarie rapide ed efficaci per affrontare criticità straordinarie. La nuova Programmazione comunitaria con i fondi aggiuntivi per il sisma rappresenta una opportunità strategica, da cogliere con tempestività; bisogna prorogare a livello centrale le misure fiscali, contributive e la sospensione dei termini processuali previste dalla Legge 229/16; serve una fiscalità di vantaggio legata ai territori”. Gli industriali chiedono anche gli aiuti all’occupazione per le imprese di tutte le dimensioni, come già sperimentato in Emilia Romagna.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.