06242017Sab
Last updateSab, 24 Giu 2017 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Riforma Camere di Commercio, parla Ceriscioli: "Per le Marche una è la soluzione migliore"

ceriscioli luca fermo

La conferma: la Bora parla in perfetta sintonia con il presidente Luca Ceriscioli: ”Un'unica Camera di Commercio nelle Marche con maggior peso e più forza". Il Governatore lo ha ribadito durante l’assemblea della Cna pesarese che ha criticato la posizione del presidente.

FERMO – “Ma la Bora parla per sé. In realtà in Regione la pensano diversamente”. Queste le parole spesso ripetute tra Fermo e Macerata in occasione degli interventi dell’assessora sulla riforma della Camera di Commercio. E invece, ecco la conferma: la Bora parla in perfetta sintonia con il presidente Luca Ceriscioli: ”Un'unica Camera di Commercio nelle Marche con maggior peso e più forza". Il Governatore lo ha ribadito durante l’assemblea della Cna pesarese. “Otto anni di crisi hanno messo a dura prova tutto il territorio nazionale e regionale- spiega Ceriscioli- Il nostro modello economico, fatto di piccole e piccolissime imprese, non era attrezzato per un cambiamento così profondo che ha cambiato il mercato di riferimento. Non più quello nazionale ma quello mondiale. Per resistere occorre puntare su innovazione e qualità".

Quello della riforma delle Camere di Commercio è un percorso ormai alla fine, visto che entro maggio la Regione vuole decidere sull’unico ente: "Per quanto riguarda le Camere di Commercio ci sono due 'scalini' possibili- spiega Ceriscioli- O due enti oppure uno. Più di due non è possibile ed è evidente che quello è il minimo scalino obbligatorio. L'idea della Regione è: allunghiamo la gamba e facciamo uno scalino in più con una sola Camera di Commercio perché i numeri diventano interessanti".

Una sola testa per Pesaro Urbino, Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno per dare vita “a un soggetto con "più peso e che renderà le scelte più forti, penso al recupero dell’attività di internazionalizzazione, più facili". A criticare il discorso di Ceriscioli è stato il presidente della Cna provinciale: “Sarebbe meglio "una riforma volta all'aggregazione di alcune funzioni con l'obiettivo dell'efficientamento e del miglior utilizzo delle risorse: l'impressione è che si sia voluta fare una riforma più per obiettivi politici che pratici".

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Loira ricorda il carabiniere Beni

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.