12112017Lun
Last updateDom, 10 Dic 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Ubi, l'acquisizione delle good bank è questione di giorni: "Conti in ordine, avanti tutta"

soldi web

"Queste precondizioni riguardano innanzitutto la cessione dei crediti non performanti che abbiamo individuato come cedibili: sappiamo che Atlante ha già preso una delibera in tal senso, si tratta di mettere a terra questa componente".

FERMO – Non è mancato a casa il direttore generale di Ubi Banca ieri alla presentazione di Tipicità. Stava definendo l’acquisizione delle quattro good banks: Banca Marche, Banca Etruria e Carichieti.

Nel 2016 “abbiamo avuto un anno di svolta per quanto riguarda il credito”, commenta il consigliere delegato di Ubi, Victor Massiah, secondo il quale “per quanto riguarda i nuovi flussi di crediti deteriorati siamo tornati sostanzialmente al livello pre-crisi”. Avanti tutta, quindi. Secondo Ubi “la copertura realizzata nel primo semestre del 2016 e la prosecuzione della riduzione del flusso di nuovi crediti deteriorati e conseguentemente dello stock, dovrebbero confermare l'importante riduzione del costo del credito prevista nel piano industriale per il 2017”.

"La Popolare Commercio e Industria e la Banca Regionale Europea sono state incorporate nel mese di novembre e con un numero di incidenti ridottissimo e un numero di reclami che si conta letteralmente sulle dita di una mano - prosegue il Ceo Victor Massiah - Questo ci ha incoraggiato ad accelerare il processo sulle altre banche (Banca Popolare di Bergamo, Banco di Brescia, Banca di Valle Camonica, Banca Popolare di Ancona e Banca Carime), per cui, invece di agire con due ulteriori ondate, agiremo con un'unica ondata definitiva il 20 febbraio”. Quanto ai tempi per la conclusione dell'iter di acquisizione delle tre bridge banks (Banca Marche, Etruria, CariChieti), Massiah ha spiegato: “Abbiamo firmato il contratto nella prima decade di gennaio e sono previste delle precondizioni per la finalizzazione definitiva del contratto. Queste precondizioni riguardano innanzitutto la cessione dei crediti non performanti che abbiamo individuato come cedibili: sappiamo che Atlante ha già preso una delibera in tal senso, si tratta di mettere a terra questa componente".

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.