05252017Gio
Last updateMer, 24 Mag 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Senza stipendi da due mesi, i giornalisti di E'TV venerdì scioperano: niente telegiornale

scioperoincorso

“Noi lavoratori chiediamo dunque alla proprietà di saldare con urgenza stipendi e competenze e, nell'ipotesi di cessione, di individuare un soggetto che garantisca futuro e continuità”.

ANCONA – Una doccia fredda sul sistema della comunicazione regionale. È’ in crisi una delle colonne portanti del sistema televisivo. “Le rappresentanze sindacali interne e tutti i lavoratori di E'tv-Rete7 sono costrette ad incrociare le braccia. Vogliamo condividere con il nostro pubblico lo stato di forte disagio e difficoltà che stiamo vivendo. Da due mesi non percepiamo regolare stipendio e da più di un anno la proprietà, che ricordiamo è ancora in mano al gruppo industriale Spallanzani di Reggio Emilia, ha comunicato la volontà di cedere Rete7 e la controllata E'Tv Marche” spiegano le rappresentanze sindacali guidate dal Sigim.

Purtroppo le recenti trattative di vendita ad altri imprenditori non si sono di fatto concretizzate. “Noi lavoratori chiediamo dunque alla proprietà di saldare con urgenza stipendi e competenze e, nell'ipotesi di cessione, di individuare un soggetto che garantisca futuro e continuità”.

A sostegno di questo, lo sciopero di 4 ore e una manifestazione venerdì mattina alle 10 davanti alla sede di Interacciai Spa in via Pasteur 2 a Reggio Emilia. Stessa identica iniziativa viene adottata dalla consorella E’Tv Marche – Canale Marche sempre facente capo al Gruppo Spallanzani, “per cui nelle Marche i nostri telespettatori saranno privati dell'informazione dei E'tg Marche, sempre nella giornata di venerdì”. Mentre in Emilia Romagna, come forma di protesta, in apertura del telegiornale andremo in silenzio per 30 secondi, mostrando un cartello con l'appello a non spegnere E'tv.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Loira ricorda il carabiniere Beni

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.