09222019Dom
Last updateSab, 21 Set 2019 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Meno burocrazia per le imprese. Bora: ecco lo Sportello unico per le attività produttive

Ceriscioli: Abbiamo creduto molto nella riforma delle Camere di Commercio e siamo stati i primi in tutta Italia a portarla a termine nel modo più ambizioso grazie ad un sistema camerale maturo e lungimirante.

SportelloUnicoAttivitàProduttive 01

FERMO – “Operazioni coraggiose come queste danno prova di coesione territoriale e mostrino come le Marche stiano sempre più maturando una maggiore identità regionale”. In attesa di norme statali, la Regione Marche accelera sulla sburocratizzazione attesa dalle imprese. “Siamo la prima regione in Italia a fornire il servizio Suap (sportello unico attività produttive) omogeneo e standardizzato per semplificare la gestione degli adempimenti amministrativi” spiega l’assessora Manuela Bora che ha presentato il nuovo servizio insieme con il presidente Luca Ceriscioli, il numero uno della Camera di Commercio Gino Sabatini e il presidente Anci, Maurizio Mangialardi.

“Il Suap era in ogni Comune, poi si sono aggregati in piccoli gruppi e oggi invece tutti sono in un unico sistema agganciando banche dati che si interfacciano tra loro per avere tutta la documentazione necessaria alle attività. Abbiamo creduto molto nella riforma delle Camere di Commercio e siamo stati i primi in tutta Italia a portarla a termine nel modo più ambizioso grazie ad un sistema camerale maturo e lungimirante. I contatti e i rapporti con il territorio sono sempre le nostre radici, ma da oggi ogni impresa marchigiana può usufruire degli stessi servizi di supporto alla crescita economica. In questo modo si dà risposta ad uno dei problemi più gravi del nostro paese: la burocrazia” aggiunge Ceriscioli.

La Regione vuole far diventare la pubblica amministrazione volano di sviluppo “mentre ancora ci trattiene a terra. Utilizziamo quindi al meglio le nuove tecnologie per velocizzarla”. Un lavoro complesso su cui l’assessora Bora lavora da quattro anni: “Obiettivo è dare vita ad un quadro sinergico ed operativo comune, finalizzato all'integrazione delle risorse per il raggiungimento dei singoli obiettivi istituzionali. Dopo la Camera unica delle Marche, dopo il Confidi Unico, ecco che siamo quindi qui a presentare il Suap unico, una novità enorme in tema di semplificazione per tutti gli imprenditori. Sarà per esempio possibile aggiornare in tempo reale il fascicolo di impresa evitando la richiesta di numerose autocertificazioni. Con il Suap unico inoltre sono previste credenziali uniche e quindi più facilità di utilizzo per i consulenti e la certezza della correttezza della pratica evasa visto che i dati vengono prelevati da un'unica fonte ed il software stesso a bloccare la pratica se ci sono inesattezze”.

I vantaggi ci saranno, ne è convinto Mangialardi: “Una stessa piattaforma per tutte le imprese con sede in ogni angolo della regione, mette in condizioni tutti coloro che investono e progettano, di farlo con maggiore rapidità ed efficacia”. La voce più autorevole è quella di Gino Sabatini, presidente dell’ente camerale: “Noi lavoriamo per semplificare le procedure amministrative e la creazione di un contesto sempre più favorevole per la nascita e lo sviluppo delle imprese. Semplificare gli aspetti burocratici ed amministrativi connessi all'esercizio dell'attività di impresa significa anche sostenere  la diffusione di iniziative che siano fattore di sviluppo per i territori e di contenimento della spesa per gli Enti locali".

La piattaforma è a disposizione degli enti che si convenzioneranno e che avranno così un servizio comune ad altri 3800 comuni in Italia.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.