Contratti stagionali, tolti i vincoli nei comuni del cratere: si può assumere senza problemi

polaccoconfc

Per usare l’accordo, basterà firmarlo in una delle sedi della Confcommercio. La deroga in questione sarà valida fino al 30 settembre 2019.

AMANDOLA – Contratti senza vincoli per permettere alle attività nei comuni terremotati di assumere lavoratori stagionali. Importante accordo siglato tra la Confcommercio Marche centrali e i sindacati confederali. “Nelle ‘zone a prevalente vocazione turistica’ delle Marche si potrà applicare, nell’ambito della contrattualistica per l’assunzione di dipendenti che ricadono nel Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro Terziario, la disciplina della stagionalità con relative deroghe alla durata del rapporto, alle limitazioni quantitative (numero dei contratti), ai cosiddetti stop&go e alle proroghe e rinnovi in assenza di causali” spiega Massimliano Polacco.

L’accordo siglato coinvolgerà località a prevalente vocazione turistica, zone non cosiddette turistiche ma comunque collegate ad un flusso turistico stagionale ed infine in considerazione degli eventi sismici, al fine di agevolare la ripresa delle attività economiche, anche in determinati comuni delle aeree montane colpite. “Un’opportunità molto importante – prosegue il direttore della Confcommercio – che vara uno strumento che permette alle Imprese di superare i limiti della normativa per quanto riguarda i contratti ai dipendenti legati alla stagionalità. Le Imprese ricadenti nei territori, sopra specificati non devono più sottostare ai vincoli imposti dal nuovo Decreto Legislativo e possono assumere come e quando vogliono".

Per usare l’accordo, basterà firmarlo in una delle sedi della Confcommercio. La deroga in questione sarà valida fino al 30 settembre 2019 ed è stata decisa in via sperimentale per valutare i dati e ragionare su un rinnovo del provvedimento nel 2020.