07202018Ven
Last updateVen, 20 Lug 2018 3pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

L'intervento

Riacciatti, LeU: "Carancini, lei doveva essere in testa al corteo"

lararicciatti FOTINA

Caro Sindaco Carancini,
le sue recenti dichiarazioni sulla bellissima manifestazione di sabato scorso (che secondo lei avrebbe “parlato a sé stessa”) mi hanno spinta a scriverle.
Nell'esprimerle la mia piena vicinanza per i fatti che hanno travolto la sua città, voglio però dirle che sono profondamente dispiaciuta dal suo atteggiamento.
Dispiaciuta perché lei, sindaco di una Macerata ferita, avrebbe dovuto essere alla testa di quel corteo.
Dispiaciuta perché lei avrebbe dovuto accompagnare le migliaia di ragazze e di ragazzi presenti, giovani che rappresentano il nostro futuro e che è assolutamente sbagliato etichettare come facinorosi.
Dispiaciuta perché lei, da rappresentante delle istituzioni, avrebbe dovuto difendere i principi della nostra Carta costituzionale, profondamente violati in occasione della tentata strage di sabato scorso.
Comprendo, sia chiaro, la necessità di ripristinare la normalità e che la sicurezza di una città non può essere barattata, ma quando le persone scendono in piazza pacificamente vanno accolte, non rinnegate.
E sono anche dispiaciuta perché, mi creda, avrei voluto condannare insieme a lei il coro di dieci idioti contro le vittime delle Foibe, che hanno cercato - senza riuscirci - di rovinare il senso della manifestazione ma anche i sorrisi ed i colori della gente scesa nelle vie della città.
Quanto al ruolo della politica, caro Sindaco, essa non può e non deve spadroneggiare, ma deve saper rimanere la bussola, sia di chi scende in piazza che di chi amministra.
Oltre che nelle sedi istituzionali, spero di ritrovarla in un altra piazza a ribadire, insieme a noi, che ogni forma di discriminazione e ogni violenza (anche nei confronti di giovani donne come la povera Pamela) vanno combattute, senza esitazione alcuna o calcoli opportunistici.
L'augurio che le faccio è di continuare a lavorare per riportare la sua Macerata, nel più breve tempo possibile, ad essere riconosciuta per quello che è sempre stata: la Città della Pace.

Lara Ricciatti

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.