07222018Dom
Last updateDom, 22 Lug 2018 12pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

L'intervento

Cdo. Orizzonte e coraggio, gli imprenditori che ce la fanno

Reinventarsi nel mondo del lavoro: Gabriella Mazzetta, libera professionista, Fabio Sabbatini di Admarca Comunicazione ed Andrea Servili dell’impresa agricola Villa Conti ne parleranno e racconteranno come riuscirci durante l’Assemblea di fine anno della Compagnia delle Opere Marche Sud, che si svolgerà oggi alle ore 18,30 presso l’hotel ristorante Il Caminetto sul Lungomare Gramsci a Porto San Giorgio. 
Il tema dell’incontro è "Orizzonte e coraggio: si può fare" perché una complessità mai vista prima, nella piccola e nella grande economia, moltiplica le sfide quotidiane e continuare a esistere e a svilupparsi significa aprirsi e cercare compagni di strada, imparare dai clienti, ascoltare il mercato, cambiare formandosi e mettendosi in gioco.
Andrea Servili, ad esempio, in gioco aveva deciso di mettersi: lui, laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie alla Politecnica delle Marche, tramite l’ateneo di Ancona lavorava in un istituto di ricerca privato neozelandese, ma con il desiderio di ristrutturare e far ripartire l’impresa agricola che fu del nonno ed era del padre. Quando buona parte del suo lavoro ad Amandola era concluso, Andrea tornò definitivamente in Italia ma era l’11 ottobre 2016: diciannove giorni dopo tutto venne distrutto dal terremoto.
“A me dispiace davvero – ha dichiarato Andrea Servili – che in tanti se ne siano andati dalle nostre terre e spero che tornino. È stata la passione, innanzitutto, a non permettermi di lasciare perdere tutto: quello di tornare a casa e riaprire l’attività di famiglia era il mio sogno. Dopo il terremoto, è arrivata la neve, poi le frane, infine la siccità. Oltre al coraggio, ci vuole appunto l’orizzonte di un sogno che non volevo mi venisse strappato via”.
Le storie di Andrea, Gabriella e Fabio che ascolteremo – ricorda il Presidente della Compagnia delle Opere Marche Sud Emanuele Frontoni– ci ricorderanno che la voglia di essere utili al mondo ci dà coscienza di  “partecipare a una costruzione” attraverso il lavoro personale, ci indica gli orizzonti per sfidare il presente e fare network, guardando con coraggio alle nuove sfide imprenditoriali, professionali, sociali e personali”
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.