07222017Sab
Last updateSab, 22 Lug 2017 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

L'intervento

Gelato, sappiamo quello che mangiamo?

petra rubrica

Quando si entra in una gelateria, la prima cosa che si fa è una esclamazione del tipo “ohhhh”, per la vasta quantità di gusti proposti ed esposti in vetrina. Tanti colori e diverse sfumature, varie decorazioni e variegature.

Ma poi sappiamo davvero che cosa andiamo a scegliere quando mettiamo i gusti sul cono o sulla coppa? Spesso capita che ci si accinga a scegliere quello che più colpisce all’occhio, quando non capita che nella vastità la scelta cada su quelli che dal nome sono già conosciuti (i tradizionali) e senza sapere che gusti sono o come sono preparati. Come se un gusto fosse uguale all’altro.

Ecco. È qui che ci si sbaglia. Perché i gusti non sono tutti uguali. Ognuno, ma si parla di gelateria artigianale, è il risultato di una scelta. Di ingredienti e materie prime che, dopo una attenta analisi e ricerca, fanno scaturire un gusto nuovo, diverso. Non un miscuglio. Ma una scelta.

Per questo, compito del gelatiere è quello di dare la giusta importanza ad ogni singolo gusto, con il cliente. Esaltarne gli ingredienti, gli abbinamenti, le scelte fatte per il risultato finale. Proporre l’assaggio. Solo così ogni gusto sarà esaltato come merita. Non diventando un numero tra gli altri. Un colore tra gli altri. Uno tra tanti.

La comunicazione è importante. Perché solo attraverso questa si potrà continuare a dare la giusta importanza ad un alimento come questo. Rendendo unico qualcosa che spesso si tende a lasciare in un calderone senza nome. Gelato. Di questo si tratta. E non è poco. 

* Petra Feliziani, gelateria Punto Gelato, Lungomare Sud, via Faleria Porto Sant'Elpidio

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Il ritorno in vita della caretta caretta

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.