03272017Lun
Last updateLun, 27 Mar 2017 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

L'intervento

Market Place / 5 Kong e La bella e la bestia, esorcizzare il male integrandosi

petra scoperta


* Liquida. La nuova generazione così viene definita. Relazioni, rapporti umani, vita. L’interfaccia è cambiata. Non è quasi più umana, non ha caratteristiche fisiognomiche. I nativi digitali non ricordano, non conoscono la vecchia scuola. Musicassette e Vhs. Musica e film.

Anche le telenovela e soap opera hanno un altro aspetto. Il monitor non mostra più immagini sgranate.  E i telefilm? Non ne parliamo. Noi siamo cresciuti con la censura. Gli sbudellamenti ancora non ci appartenevano completamente. A noi, cresciuti a pane e Goonies.

Nell’era in cui non si registrava si prendeva appuntamento con la tv per la puntata settimanale di Twin Peaks ed XFiles. Ah. Bei vecchi tempi. Dove il cellulare lo aveva uno su cinque nella comitiva di amici e le cabine telefoniche della Sip abbellivano la piazza di paese, che non era tanto diversa da quella che è adesso, ma che comunque sembrava bellissima. E grandissima. Ricca di possibilità. Quali non so dire ora, ma sembrava enorme, spaziosa nell’anima. Presente ogni giorno nei pensieri fino al sabato dell’uscita pomeridiana.

Piazza, bella Piazza, recita una bella canzone di Claudio Lolli, anche se la sua (Piazza Grande a Bologna), era un po’ più grande.

Rapporti umani. Solo questo. E pizza al taglio. Intanto, nel marasma televisivo odierno, tra una scena del crimine e delle casalinghe disperate, il cinema propone il confronto con l’altro. Che sia uno scontro per l’appartenenza e l’esorcizzazione del male che è Kong o la spinta verso l’integrazione razziale che è La Bella e la Bestia, di melting pot si parla.

E in questo viaggio fra l’intercultura, perché non metterci il film Freaks (Tod Browinng, 1930). Qui nessuno è escluso. Infine, un bel viaggio musicale verso la psichedelia degli anni sessanta ci sta tutto, in questo che è un ritorno al passato di  molti. I Jefferson Airplane vedevano un White Rabbit, mentre poco dopo Iggy Pop era un Passenger in questo mondo che ora è alla portata di tutti e dove tutti si conoscono. Almeno di Profilo (Fb!) Ah, Piazza, Bella Piazza!

*Petra Feliziani

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terrenzi bis: "Il centro come priorità"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.