03272017Lun
Last updateLun, 27 Mar 2017 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

L'intervento

Crisi del calzaturiero: Montegranaro c'è, parola di Liberi per Montegranaro

montegranaro

* Il Direttivo dell'Associazione Civica – Culturale di “Liberi per Montegranaro” esprime totale apprezzamento per l'importante iniziativa intrapresa dall'Amministrazione guidata dal Sindaco Ediana Mancini con il consiglio comunale aperto di sabato scorso, che ha approvato all'unanimità un delicato ordine del giorno per un sostegno attivo al distretto calzaturiero.

Dopo diverse settimane di utile e proficuo dibattito insieme ai rappresentanti delle categorie produttive ed al mondo sindacale, con il coinvolgimento dei capigruppo di tutte le forze presenti in Consiglio Comunale, si è avuto un confronto molto ampio e variegato, che ha fatto registrare ben 25 interventi nelle 4 ore di seduta. Seppure da posizioni diverse, è emersa la grande preoccupazione da parte di tutti gli intervenuti, per lo stato di crisi del distretto fermano-maceratese con circa 30.000 addetti e con aziende storiche in oggettiva difficoltà. Non si è assolutamente trattato di una vetrina per nessuno, gli esponenti di “Liberi per Montegranaro” presenti sui banchi consiliari, hanno deliberatamente scelto come tanti altri colleghi di non intervenire, per non togliere tempo prezioso ad autorevoli interlocutori, con gli intervenuti che hanno fornito dei preziosi contributi, offrendo la disponibilità, a partire dai rappresentanti del mondo universitario, a far quadrato, per rappresentare al meglio in ogni sede nazionale ed europea le legittime istanze dei nostri imprenditori ed artigiani.

Dispiace, purtroppo, constatare, che in un momento così delicato, dove l'unione fa la forza, e dove tutti hanno dato dimostrazione di avere più a cuore le sorti delle aziende ed il lavoro, anziché gli interessi di parte, qualcuno è più interessato alla polemica spicciola, cercando di gettare discredito sull'ottima iniziativa, accampando dei pretesti risibili, come quello dell'ordine degli interventi. Tutti coloro che hanno chiesto d'intervenire, hanno potuto esprimere il proprio pensiero, certo è, che dopo le relazioni illustrative del Sindaco e dell'assessore preposto Beverati, ben esaustive ed affatto lunghe, il primo consigliere a parlare dopo il Prefetto ed i 3 relatori del mondo economico ed universitario è stato il consigliere Gismondi.

Noi non interveniamo nel merito dell'intervento, ma riteniamo poco rispettoso della platea e degli ospiti presenti al Teatro “La Perla”, la pronuncia di una brutta ed inutile parola, pronunciata in un passaggio del suo intervento, così come riteniamo del tutto fuori luogo la sterile polemica finale, con il rifiuto d'intervenire intorno alle ore 13;00 del consigliere Lucentini. Ebbene, ci sono stati interventi di senatori, consiglieri regionali e del presidente della Camera di Commercio a cavallo fra le 12;30 e le 13, cosicché, non c'era nulla di male, se gli interventi dei consiglieri Pavoni e Lucentini, prima dell'ultimo breve passaggio a conclusione dei lavori dell'assessore Perugini in rappresentanza della Presidente, si fossero regolarmente svolti, dopo aver sentito i diversi punti di vista dei rappresentanti del mondo produttivo, sindacale, associazionale, politico ed universitario.

E' utile per tutti, far tesoro di quanto emerso dall'utilissimo confronto, non disperdendo quanto di buono è venuto fuori, insieme alle disponibilità dimostrate dagli interlocutori ad ogni livello.

* il direttivo di “Liberi per Montegranaro”

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terrenzi bis: "Il centro come priorità"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.