03262017Dom
Last updateDom, 26 Mar 2017 5am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

L'intervento

Marcozzi: "Bolkestein, servono fatti. Da Pieroni troppo parole"

* Si va avanti con riunioni e parole. Servono fatti e prese di posizione nette da parte dell'Amministrazione regionale. Mi riferisco al nodo della direttiva Bolkestein che sta attanagliando le imprese balneari. Nell'ultimo Consiglio regionale si è affrontata la questione a seguito di una mia interrogazione in cui chiedevo, a fronte della proroga per la messa all'asta delle concessioni e delle dimissioni dell'ex premier Renzi, cosa stia facendo l'Amministrazione per evitare che il tempo passi senza una presa di posizione da parte della Regione. Ebbene l'assessore Pieroni mi ha risposto che due mesi fa ha partecipato a un incontro nazionale per trattare la questione.

Per Pieroni l'incertezza dei tempi e di un percorso che possa dare delle risposte non permette al sistema marchigiano di poter elaborare dei progetti. L'assessore Pieroni sostiene anche che nella riunione di due mesi fa si è deciso che la Regione Marche elaborerà una proposta di legge al riguardo. PdL che dovrebbe arrivare, stando alle dichiarazioni dello stesso Pieroni, entro gennaio. I mesi passano. E ora, dopo la caduta del governo Renzi, è cambiato anche l'interlocutore istituzionale nazionale. A questo punto non posso non sollecitare una presa di posizione chiara e netta a tutela della categoria con un testo di legge che, nei limiti delle competenze, si muova nella direzione della tutela e delle garanzie ai tanti nostri balneari che, con i loro sforzi, una gestione virtuosa delle concessioni, professionalità e un'encomiabile voglia di investire, rappresentano la punta di diamante del turismo regionale. Mi farò promotrice di un incontro con la categoria. 

* Jessica Marcozzi, consigliere reigonale Forza Italia

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terrenzi bis: "Il centro come priorità"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.