09172019Mar
Last updateMar, 17 Set 2019 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

L'intervento

Vi svegliate troppo presto e stanchi? L'escolzia fa per voi

fermani chiara 3

* Aprile dolce dormire? Purtroppo non per tutti, specie per chi soffre di insonnia primaverile. Per fortuna si tratta di un tipo di insonnia occasionale e comune a molti, causata principalmente dalle ore di luce in più. Questo provoca una diminuzione della secrezione da parte del cervello della melatonina, l'ormone che regola il sonno e la cui produzione risulta inibita dalla luce. Gli effetti che questo cambiamento può avere sulla qualità del sonno possono essere: difficoltà ad addormentarsi (insonnia iniziale), numerosi risvegli notturni (insonnia intermittente) e risvegli alle prime luci del sole (insonnia terminale).

Vediamo in che modo può aiutarci la natura:

Valeriana: è il rimedio più indicato per chi fa fatica ad addormentarsi e per chi soffre di disturbi d’ansia. Per i suoi principi attivi la valeriana, di cui si utilizzano le radici, possiede proprietà sedative, rilassanti e ipnoinducenti, cioè che favoriscono un sonno fisiologico. Nelle dosi indicate, la valeriana può essere assunta per lunghi periodi, perché il tempo di addormentamento e la qualità del sonno, migliorano progressivamente dopo alcune settimane di trattamento.

Passiflora: è il rimedio naturale per chi di notte pensa troppo. E’ indicata soprattutto per chi fa fatica ad addormentarsi o si sveglia spesso di notte con un senso di ansia e di angoscia. L’azione calmante e ansiolitica della passiflora, dona un senso di rilassatezza mentale e benessere, utili anche durante il giorno.

Escolzia: è il rimedio perfetto per chi si sveglia troppo presto al mattino, più stanco di quando è andato a letto, ed evita risvegli improvvisi. Anche l’escolzia come la valeriana, possiede proprietà sedative e ipnoinducenti, mentre gli alcaloidi contenuti nella pianta, abbassano la pressione cardiaca e agiscono sul sistema nervoso centrale rilassando la muscolatura.

Anche la melatonina può essere un valido aiuto. È un ormone derivato dalla serotonina e prodotto dall’ipofisi, una delle ghiandole endocrine, che regolare il ciclo sonno/veglia in risposta alla luce o al buio dell'ambiente esterno. Se combinata ad un’adeguata integrazione di magnesio, la sua azione è ancora più efficace.

* Chiara Fermani, erboristeria Il Filo d'Erba, Via San Filippo 47 - Magliano Di Tenna

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.