L'intervento

Mercoledì in erba! Ecco come preparare la pelle al sole

fermani chiara 3

* La primavera è appena arrivata, la pioggia di questi giorni è una breve parentesi, e voi pensate già alle lunghe giornate di sole e alla tintarella vero? Benissimo, perché potete iniziare a prendervi cura della vostra pelle subito preparandola, sia dall’esterno che dall’interno, a ricevere il sole e i suoi benefici.

Per cominciare possiamo prenderci cura dell’alimentazione assumendo cibi utili a rinforzare le difese dell’organismo e della cute, in particolare dotati di proprietà antiossidanti. Molto importante è la vitamina C, responsabile della biosintesi del collagene e della rigenerazione cutanea, ma anche le vitamine del gruppo B. I nutrienti importanti da assumere e integrare alla nostra alimentazione sono: il licopene (presente nei pomodori), i polifenoli (mirtilli, uva rossa) e i carotenoidi (carote, pomodori, cavoli, albicocche, meloni). Questi ultimi svolgono un ruolo centrale nella cura della pelle perché grazie alla loro azione anti radicali liberi, riducono l’invecchiamento cutaneo e riducono i danni del sole.

Come integratore alimentare, l’olio di carota può essere assunto in perle di gelatine, proprio a partire da questo periodo per preparare la pelle al sole. Le sue proprietà antiossidanti e protettive favoriranno una sana abbronzatura, idratando la cute e proteggendola dalle scottature. E’ utile sapere che un buon olio di carota deve contenere almeno lo 0,35% di beta-carotene. 

Non deve mancare però anche una buona preparazione esterna della pelle. In questo periodo si può procedere con l’uso di scrub e prodotti esfolianti, sempre seguiti da un’adeguata idratazione. Esfoliando la pelle con prodotti delicati e naturali si possono eliminare le cellule morte accumulate durante l’inverno, sia sul viso che sul corpo. Ottimi sono anche fanghi e maschere a base di argilla e oli essenziali, ottimo quello di rosmarino, la sua applicazione aiuterà ad eliminare l’eccesso di sebo e rendere la pelle liscia e levigata.

Un’ultima, ma importante raccomandazione: prestate maggiore attenzione ai primi giorni di sole, specie questi primaverili nei quali la voglia di esporsi ai primi raggi caldi è tanta e spesso lo si fa senza un’adeguata protezione solare.

* Chiara Fermani, erboristeria Il Filo d'Erba, Via San Filippo 47 - Magliano Di Tenna