08162018Gio
Last updateMer, 15 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Editoriali

'Piove governo ladro' e la periferia resta all'asciutto

raffondinocolori
calcinarogovernoladro cance

* Mica facile in un colpo solo compattare destra e sinistra contro di sé. Non facile, soprattutto se dentro il maxi e arrabbiato gruppo ci sono anche molti esponenti del proprio colore. Ci è riuscito il Governo che si è autodefinito del cambiamento e che a oggi sta cercando di cambiare quanto fatto prima dagli altri senza riuscire a imporre la propria linea. Perché le promesse sono state troppe e così quando si esce dall’abilità mediatica di Salvini, che ha concentrato per mesi tutta l’attenzione sui migranti, ci si impantana nei numeri dell’economia. E allora bisogna tagliare gli 80 euro per favorire il proprio percorso economico.

E così bisogna tagliare i miliardi stanziati per il recupero sociale e urbanistico delle periferie per mance elettorali più ampie. Ma così facendo si è compattato il fronte degli enti locali e soprattutto si manda un pessimo segnale agli stessi elettori che sono stai convinti principalmente da un aspetto: Lega e 5 Stelle portano sicurezza, attenzione e ascolto ai territori. E invece, con un semplice articolo di un mastodontico decreto si cancella quanto atteso e programmato da milioni di cittadini, se si uniscono i 96 progetti che vengono stoppati. Per Fermo fermare la riqualificazione di Lido Tre Archi significa restare nelle mani della criminalità, significa non poter condurre un programma di integrazione delle decine di etnie completo ed efficace, significa illudere chi aveva da un anno cominciato a sperare. E non si raccontino favole su sentenze e affini contrarie al Bando Periferie, perché molti sindaci, come quello di Fermo, sono avvocati e le carte le sanno leggere e dicono altro, come lo ha detto la Corte dei conti certificando la convenzione con i capoluoghi di provincia.

Di fronte a questo, di fronte a tentativi di arrampicarsi sugli specchi, torna di moda un vecchio detto popolare. Ancora di più oggi a Fermo: “Tolgono di soppiatto i soldi alla riqualificazione delle periferie e dopo settimane...piove! Sarà un caso?”. La risposta a Calcinaro non serve neppure, è negli atti. A meno che qualcuno non li cambi, ascoltando i territori, come promesso di fare durante tutta la campagna elettorale.

* direttore www.laprovinciadifermo.com - presidente Cronisti Marche - @raffaelevitali - redazione@laprovinciadifermo.com - facebook/raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.