04282017Ven
Last updateVen, 28 Apr 2017 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Editoriali

Candidati, uscite dal vostro social

raffondinocolori

E per fortuna che si vota solo in un paio di Comuni. Ma quello che sta accadendo a Porto San Giorgio è una interessante lezione per tutti, anche in futuro. Una campagna elettorale per ora di basso livello, priva di contenuti, ma ricca di post su Facebook. È questa la politica che devono aspettarsi i cittadini, fatta di polemiche, di colpi bassi, di finte lettere di protesta, scritte da campanilisti ottocenteschi, che servono solo a ricordare a noi giornalisti che il nostro lavoro prevede in primis la verifica delle fonti, soprattutto in campagna elettorale, dove ognuno cerca di tirare l’acqua al suo mulino.

Ma quello che i politici per ora non hanno capito è che non si vince di solo social, perché se è vero che le piattaforme social sono in costante crescita, quello che passa al loro interno è solo un messaggio veloce, spesso non legato ai contenuti. Che invece dovrebbero essere la base di partenza per chi vuole guidare una città. Sono le parole, i confronti, le idee e la capacità di rispondere alle domande che dovrebbero differenziare i candidati. Che per ora preferiscono presentazioni monstre, in orari improponibili, ma del resto la loro attenzione per i media è ai minimi livelli, e finte conferenze stampa in cui ti ammorbano di parole tra il vuoto e il banale per evitare domande ulteriori e mettere in mostra la totale assenza di idee. Inconcepibile che a un mese dal voto si debba dire ‘il programma lo stiamo facendo’ ancora di più se vieni da 5 anni di Governo.

Non durerà questo sistema, giugno si avvicina e con lui la voglia della gente di sapere davvero cosa ci sia dietro ai candidati sindaco del terzo e quarto comune della provincia, ma anche di un piccolo luogo come Pedaso, dove al 17 di aprile non c’è ancora un candidato ufficiale, che sia il sindaco uscente, l’ex sindaco o un giovane rampante avvocato. Per ora tutti candidati sui social.

Che se poi, candidati sindaci e consiglieri, i social volete usare, almeno imparate da chi davvero ha capito come servirsene. Vi basta seguire i post del sindaco di Fermo. Semplici, magari a volte banali, ma con spunti, messaggi utili, parole motivazionali. Lo scontro su Facebook non paga, la ragione non la troverete mai, quindi, meglio autopromuoversi e quantomeno lasciare agli altri la fatica di confutare.

 * direttore www.laprovinciadifermo.com - presidente Cronisti Marche - @raffaelevitali - redazione@laprovinciadifermo.com - facebook/raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fermana, invasione di gioia in sala stampa

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.