06262017Lun
Last updateLun, 26 Giu 2017 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Editoriali

Tre livelli di giustizia

raffondinosorriso

* Colpevole, innocente, alla gogna, da santificare. Più il personaggio che finisce al centro di una indagine è potente, più si intrecciano i livelli di percezione e valutazione. Tre livelli di giustizia aleggiano sopra la testa del protagonista.

Il primo è quello della giustizia umana, la legge. Ha regole precise, tempi non certi, ma dinamiche che vanno dall’indagine alla denuncia fino al rinvio a giudizio e al processo o all’archiviazione. Un iter lungo, complesso, ma, è la speranza, equo e vero.

Il secondo è quello della giustizia social, fatta da improvvisati giudici popolari che normalmente sono mossi dall’invidia, dal desiderio democratico di vedere il potente al livello più basso previsto dall’uomo, quello del colpevole. Sono quelli che non si fermano davanti a nulla e che vivendo sui social perdono ogni inibizione, dimenticando magari che due giorni prima stavano seduti in una tribuna guardando una partita proprio con il presunto colpevole omaggiandolo con rispetto.

Infine, il terzo livello: la giustizia divina. È quella personale, quella intima, quella che non conosce avvocati ma solo la propria coscienza. Corre una propria partita, fatta di intima riflessione e consapevolezza.

Tre livelli che si intrecciano quando le notizie riguardano chi è più grande di noi, quello per cui dimentichiamo le garanzie, dimentichiamo i tempi della giustizia, dimentichiamo la presunzione d’innocenza. Di fronte a questi tre livelli c’è il giornalismo, c’è il fatto, ci sono i dati e le carte, ci sono le denunce. Il resto sono chiacchiere, sono privati giudizi di webeti socialmente inutili. Ma per questo, per il potente, ma in realtà per ogni cittadino finito al centro di una inchiesta, c’è un solo modo per affrontare il presente, il dantesco refrain ‘non ti curar di loro’. La giustizia arriverà.

* direttore www.laprovinciadifermo.com - presidente Cronisti Marche - @raffaelevitali - redazione@laprovinciadifermo.com - facebook/raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Loira ricorda il carabiniere Beni

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.