08172017Gio
Last updateMer, 16 Ago 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Editoriali

L'amore non si racconta, si vive. Ed è dentro uno storico Sì

raffondinosorriso
frawilliamfirma
frawilliam

* Ci sono momenti che vanno vissuti, perché è impossibile descriverli. Del resto, ci hanno provato poeti, scrittori, commediografi, pittori e artisti di ogni livello a descrivere l’amore. Ma sempre qualcosa mancava. C’era quell’incompiuto dato dal vivere il momento. L’amore lo si vive, lo si prova. E dopo, quando è permesso, lo si condivide.

Ci sono giorni che entrano di diritto nella storia, quelli in cui accade qualcosa di unico e, per fortuna, non irripetibile. Francesco e William oggi hanno contribuito a cambiare Fermo e con Fermo il futuro di tante persone. Hanno detto Sì, il loro sì, frutto di amore, di scelte, di desiderio. Una unione civile che rende civile un Paese rimasto indietro. Una unione che nasce sui valori cardine di questo paese che ha faticato a capire che l’amore ha più facce, magari entrambe con la barba come Francesco e William. Famiglia è la parola usata più volte, perché la famiglia è stata il cardine attorno a cui hanno ruotato due vite che oggi hanno deciso di diventare una cosa sola.

Ecco, ci sono momenti in cui si comprende la bellezza della Politica. Quella che ha deciso di cambiare e dare un futuro a chi già lo viveva da tempo, ma segnato da un presente di diversità. Quella politica che Francesco e William hanno idealmente abbracciato dopo essersi scambiati gli anelli. Quella politica che guardando le immagini dei due novelli sposi e dei tanti che seguiranno potrà sorridere e non abbassare lo sguardo.

Un giorno importante, un giorno da raccontare semplicemente con due parole: amore e diritti. Niente più, il resto sono loro, due persone che si sono promesse amore eterno, di essere il bastone della vecchia uno dell’altro. Trovate voi la diversità dal matrimonio se ci riuscite, io vedo solo diritti e amore. E che sia solo l’inizio di un presente migliore in cui non mancheranno altre conquiste, altre sfide, altre lacrime. Ma non oggi, non domani: c’è posto solo per la gioia. E la gioia è serenità. Del resto, come dice Francesco, chi se ne frega.

* direttore www.laprovinciadifermo.com - presidente Cronisti Marche - @raffaelevitali - redazione@laprovinciadifermo.com - facebook/raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Molotov contro i vigili di Fermo, il sindaco: "Chi sa, parli"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.